Area Grand Combin

Sei in: Valle d'Aosta 360 » Aree
condividi su Condividi su Facebok Condividi su Twitter

Area molto vasta e complessa nel suo insieme. Comprende buona parte della zona del confine settentrionale svizzero, formato da creste e montagne di straordinaria bellezza, tutte comprese nella catena delle Alpi Pennine. Sono da ricordare cime importanti come il gruppo del Gran Combin 4314 metri e della Dent d’Heréns 4179 metri. Il primo, è stato inserito in questo confine valdostano, ma nella realtà geografica è posto completamente in territorio svizzero. Comprende tre vette di oltre 4000 metri di quota ed è spettacolare la sua vista dalla città di Aosta e da quasi tutta la zona interessata. La Dent d’Heréns un po’ più nascosta invece, si colloca alla testata della Valpelline ed è collocata proprio sulla linea di confine.
Ma sicuramente meritano una menzione belle montagne come il Mont Velan 3734 metri, la Tète de Valpelline 3800 metri, i Dents des Bouquetins 3838 metri, la Sengle 3714 metri e lo Chateau des Dames 3488 metri.
L’area ha inizio poco a nord della città di Aosta e dopo pochi chilometri l’asse principale si divide in due grandi vallate. Verso nord-ovest prosegue con la valle del Gran St. Bernardo con la grande arteria stradale che conduce al traforo del Gran St. Bernardo e al colle omonimo.
A destra ruota decisamente con direzione nord-est con la splendida e selvaggia Valpelline e all’altezza del comune omonimo diparte verso nord la valle di Ollomont.
Le tre vallate sono percorse da altrettanti torrenti principali: l’Artanavaz scende dalla valle del Gran St. Bernardo, il Buthier dalla Valpelline e il Buthier d’Ollomont dalla valle di Ollomont.
Questi torrenti sono arricchiti da una miriade di torrentelli più piccoli che creano ambienti unici e selvaggi. Il Buthier è quello che, raccogliendo tutte queste acque e passando nelle vicinanze del centro città, si immette nella Dora Baltea.
La valle del Gran St. Bernardo è percorsa dalla S.S. 27 che termina al colle omonimo proprio sulla riva del grande lago che segna il confine. Lungo tutta la vallata si innestano piccoli valloncelli laterali di rara bellezza. La Combe du Flassin, la Combe di Citrin, la Combe du Merdeux e il Vallone di Moline, ssicurano escursioni straordinarie e indimenticabili in angoli ancora integri e poco frequentati. Per la stagione invernale c’è l’imbarazzo della scelta tra lo sci alpino nel comprensorio di Crevacol, lo sci di fondo nelle belle piste di Flassin e le innumerevoli gite con racchette nei valloni laterali sopracitati. Ma qui è lo scialpinismo che regala emozionanti giornate di gite in neve fresca: Col Serena, Col Citrin 2484 metri , Col Flassin 2605 metri e Testa Cordella 2663 metri solo per elencarne alcune.
La Valpelline è da annoverare tra le vallate più lunghe della Valle d’Aosta. Dal suo inizio quasi dolce e tranquillo con ampi pascoli circondati da pinete di abeti, dal suo comune omonimo si trasforma in vallata molto incassata e selvaggia. La strada regionale la percorre sino alla Diga di Place Moulin 1958 metri. Da qui ancora lungamente, raggiunge i ghiacciai Tsa de Tsan e di Grandes Murailles e più in alto le creste selvagge e spettacolari che segnano il confine italiano.
Come la valle del Gran St. Bernardo, anch’essa è segnata sui suoi versanti da innumerevoli valloni e valloncelli: Arpisson con la spettacolare cascata, Verdignola, Verdona, Vessona, Montagnayes, Livournea, Valcornera, Comba d’Oren, Comba de la Sassa, Comba di Crète Sèche, Comba Faudery e Comba du Breson .
Innumerevoli laghi alpini sono dislocati in tutta la valle a partire dal più grande bacino artificiale della Valle d’Aosta la Diga di Place Moulin. Gli altri laghi da ricordare per la bellezza dei luoghi in cui si trovano sono: Lago d’Arpisson, Lago Livournea, Lago Lungo, Lago Morto e Lago del Monte Rosso. Con una ricchezza così varia di bellezze naturali da visitare, va da sé che l’escursionismo è la pratica più propizia per poter avvicinarsi a tanta bellezza. Ma anche l’alpinismo in queste montagne offre itinerari importanti e straordinari con grandi traversate in cresta rocciosa: La Sengla 3715 metri, I Dents des Bouquetins 3839 metri o la lunghissima del Morion 3505 metri. Ma anche l’arrampicata in belle pareti di roccia nella Comba del Crète Sèche e ancora le salite di ghiaccio della Punta Kurz 3498 metri, delle cime d’Oren 3522 metri e della Tête de Valpelline 3796 metri, per concludere la ricercata salita di uno dei 4000 più ambiti: la Dent d’Heréns 4175 metri.
Per gli appassionati di pesca sportiva, la comoda riserva speciale del torrente Buthier a Valpelline, immersa nel verde rivierasco di questo splendido tratto di torrente, ricca di trote fario e marmorate di ottima taglia.
E per restare sul tema acqua, il torrente Breson offre una stupenda discesa di torrentismo sportivo che offre al suo termine una calata in corda di 70 metri lungo la bellissima cascata.
Come si capisce, qui c’è l’imbarazzo della scelta.
Nella fredda stagione invernale la bella pista di sci di fondo e biathlon di Bionaz e le gite con racchette da neve e per i più avvezzi all’alpinismo le innumerevoli cascate di ghiaccio che la zona offre: cascata di Arpisson, La Maitresse des Chamoix, cascata di Chamen solo per elencarne alcune.
La valle di Ollomont più piccola delle sue confinanti valli principali, risulta il vallone più grande che defluisce nella Valpelline. Difatti dal capoluogo Valpelline protrae direzione nord sino a chiudersi con la cresta di confine svizzera. In questo spartiacque fanno parte vette importanti e interessanti dal punto di vista panoramico ed alpinistico come il Mont Velan, Tête Blanche de By 3413 metri e . Ma nello spartiacque di questa valle si trova anche il Colle di Amiante 3308 metri che apre la strada ad uno dei 4000 più interessante delle alpi Pennine, il Gran Combin 4314 metri. Difatti attraverso questo passaggio, si sviluppa l’itinerario sul versante sud della montagna in alternativa al più pericoloso versante nord in territorio elvetico.
Un’altra attrazione spettacolare sono i laghi alpini che questa vallata racchiude entro i confini: Lago Cornet, Lago Inclusaz, Lago Leità, Lago Benseya e Lago di Thoule e Lago di By.
Ma la spettacolare attrazione è indubbiamente la grande prateria in quota della Conca di By.
Uno spettacolo verde senza eguali che non ha paragoni nelle alpi. Qui il contrasto tra verde e natura selvaggia fatta di rocce scoscese è incantevole.
Nella stagione invernale in questa piccola perla delle alpi, si può praticare lo sci alpino nel modesto campo di discesa presente. Anche lo sci di fondo è ben rappresentato con un circuito interessante che si snoda in ambienti isolati e selvaggi. Ma sicuramente l’attrazione più importante sono le numerose cascate di ghiaccio presenti. Sin dai primi anni, questa splendida località è stata interessata da una presenza di ghiacciatori molto interessante. Le numerose cascate presenti come quelle dei settori di Vaud e della Gaula, sono prese d’assalto ogni inverno da numerosi amanti dell’arrampicata su ghiaccio.
L’area in questione è abitata da una fauna molto ricca ed interessante. Tra gli ungulati vanno ricordati tutte le specie presenti in Valle d’Aosta: cervi, caprioli, camosci e stambecchi, Tra gli uccelli rapaci sicuramente l’aquila reale e il gufo reale spiccano con numerose coppie nidificanti. Ma bisogna anche ricordare poiane, bianconi e gheppi. Tra i predatori non possiamo sottovalutare la presenza della volpe e, anche se testimoniata solo con passaggi furtivi, la lince proveniente dalla vicina Svizzera.Tra l’avifauna minore è presente l’averla minore, il codirosso e il codirossone spazzacamino. In alta montagna, nascosti nelle distese a pascolo e di rododendro vivono e nidificano il gallo forcello e la pernice.
La flora è ricca e molto varia e facilmente osservabile in molte località comprese nell’area. Le liliacee sono presenti con il giglio paradisia e il giglio martagone. Ma no possiamo dimenticare la nigritella nigra, l’anemone alpina e varie specie di sassifraghe.
La storia di questi luoghi è alquanto sconosciuta e diversa dal resto della regione. Qui sono da ricordare gli insediamenti minerari di Ollomont e Bionaz, le vie dei contrabbandieri che si adoperavano con la Svizzera e alquanto importante, anche se di storia recente si tratta, la costruzione di grandi opere del dopo guerra come la diga di Place Moulin della centrale di Valpelline.

Trekking


panoramica 360 gradi Valle Aosta Panoramica Mont Saron

Allein

Allein è un piccolo centro situato alle pendici del Mont Saron, sulla sinistra orografica della valle del Gran San Bernardo. Il borgo si trova in posizione panoramica a 1.190 mt s.l.m. sui declivi coperti di prati adiacenti al torrente Artanavaz.

Visita visita il Comune Valle:

Bionaz

È il comune più settentrionale della regione Valle d’Aosta e occupa il territorio della valle omonima (val di Bionaz), tributaria della Valpelline. Sul territorio comunale si trova uno dei laghi artificiali più importanti di tutta la Valle d’Aosta, il lago di Place-Moulin. È per estensione territoriale il terzo comune della Valle d’Aosta dopo Cogne e [...]

Visita visita il Comune Valle:

Doues

Nella zona del Grand Combin, il comune di Doues ha un ruolo centrale: ancora oggi uno dei comuni in cui la zootecnia e l’agricoltura di montagna sono risorse economiche di prim’ordine, la zona offre tranquillità e riservatezza in un ambiente naturale molto verdeggiante. A carnevale, di grande interesse la sfilata delle Landzette, le maschere tradizionali [...]

Visita visita il Comune Valle:

Etroubles

Etroubles si trova a metà della strada che da Aosta conduce al Gran San Bernardo, al centro della omonima vallata. Dal 2005 ospita un museo a “cielo aperto” con opere di artisti di fama internazionale (Franco Balan, Carlo Brenna, Yves Dana, Hans Erni, Albert Féraud, Alberto Gambale, Andrea Granchi, Guido Magnone per citarne alcuni), con [...]

Visita visita il Comune Valle:

Gignod

Gignod è un comune della Valpelline. E’ punto di partenza della annuale processione alla punta Chaligne (2608 mt. slm), ogni anno il 16 agosto, in segno di ringraziamento dei sopravvissuti alla peste del Seicento, che decimò la popolazione. Come tutti i Comuni della Combe Froide a carnevale è di grande interesse la sfilata delle Landzette, [...]

Visita visita il Comune Valle:

Ollomont

Ollomont è un piccolo comune dell’omonima vallata all’insegna della tranquillità in comode strutture attrezzate di ogni confort e pronte a soddisfare ogni esigenza per ogni tipo di soggiorno, da pochi giorni a lunghi periodi di permanenza, ideale per le famiglie. I ristoranti presenti sono pronti a preparare gustosi pranzi per deliziare ogni tipo di palato [...]

Visita visita il Comune Valle:

Oyace

Clima sano, ambiente intatto e tranquillo. Oyace è situato a 1367 m d’altitudine, a 20 Km da Aosta, sorge su un modesto ripiano del ripido versante orografico destro della Valpelline. Circondato da boschi e pascoli Oyace offre un clima sano, un ambiente intatto e tranquillo, caratteristiche spesso desiderate dalle famiglie. modafinil pastillas comprar online trankimazin [...]

Visita visita il Comune Valle:

Roisan

Il comune è situato sulla sinistra orografica del Buthier, nella bassa Valpellinea pochi chilometri da Aosta. Il punto più alto del comune è la vetta Becca di Viou (2855 m s.l.m.): è meta di molti escursionisti ed offre un panorama mozzafiato a 360° sulle cime valdostane e sul fondovalle principale. http://ukmedsnorx.com/zopiclone http://ukmedsnorx.com/zolpidem

Visita visita il Comune Valle:

Saint-Oyen

Saint-Oyen e i suoi borghi sono racchiusi nel cuore dell’Alta Valle del Gran San Bernardo al confine con la Svizzera. Aosta la perla delle Alpi che dista 18 km e il Colle del Gran San Bernardo poco al di sopra del Comune ne rappresentano il bacino culturale. Saint-Oyen è culla e tappa di tutta la [...]

Visita visita il Comune Valle:

Saint-Rhémy-en-Bosses

A riprova della sua millenaria tradizione di ospitalità e soccorso nei confronti di viandanti e pellegrini che storicamente si trovarono a transitare sul suo territorio, Saint-Rhémy-en-Bosses può vantare ancora oggi una spiccata vocazione all’accoglienza come testimoniato dalle strutture ricettive che accolgono i numerosi turisti che ogni anno scelgono questa suggestiva località per trascorrervi le proprie [...]

Visita visita il Comune Valle:

Valpelline

Il comune di Valpelline occupa la parte medio-alta della valle omonima, a nord di Aosta. Come tutti i comuni della Coumba Freide è ancora molto viva la tradizione del Carnevale.

Visita visita il Comune Valle:

Offerta turistica in Valle d'Aosta

Copyright © 2018 All rights reserved Delianet
P. Iva 01052860077 - by Delianet